Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) English Finnish French German Japanese Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish Swedish    Powered by TraduciMappa del sito
Sei qui: Home » Notizie » News
Martedì, 30 Maggio 2017

News

E-mail Stampa

Badandum - Progetto formativo per il caregiver

Didael KTS è lieta di annunciare l'avvio della distribuzione in esclusiva di Badandum, prodotto realizzato nell'ambito del progetto Caregiver di Centro Studi Cure Domiciliari (CSCD). DidaelKTS ha realizzato il corso online che fornisce in 60 ore le nozioni pratiche inerenti la normativa e le relazioni, l'assistenza al badato (il cammino, i trasferimenti, la seduta, igiene della persona, piaghe, respirazione, alimentazione, funzioni sfinteriche, alzheimer), l'adeguamento dell'ambiente abitativo (il bagno, la cucina, igiene ambientale, incidenti domestici).
Il corso è fruibile online tramite PC, tablet e sugli smartphone.

E-mail Stampa

Riprogettato il portale di WomenTech - Associazione Donne e Tecnologie

In occasione del decennale del Premio Le Tecnovisionarie, DKTS ha riprogettato il portale www.womentech.eu.

50 eventi e progetti, 400 interventi multimediali, 350 protagonisti testimoniano l'attività e il contributo dell'Associazione Donne e Tecnologie per valorizzare il talento femminile nella tecnologia, nell’innovazione e nella ricerca scientifica, promuovere progetti e azioni finalizzate alla lotta agli stereotipi e alla discriminazione di genere, contribuire all'orientamento dei giovani ai mestieri del futuro e verso modelli imprenditoriali sostenibili. Nata nel 2009 da un’idea di Gianna Martinengo, condivisa da un network di aziende e persone che mettono a disposizione le proprie competenze per realizzarne la mission.  L'Associazione promuove la condivisione e lo scambio di esperienze e competenze negli ambiti della tecnologia, innovazione sociale, sostenibilità, inclusione, capitale umano, competenze, life science, arte, cultura, creatività, gender gap e diversity. L'Associazione è aperta a tutti coloro che desiderano contribuire in modo volontario e diretto alla realizzazione degli obiettivi condivisi. È permeata dai principi dell’innovazione in tutte le sue componenti, a partire dagli associati (donne e uomini) che vantano esperienze professionali eterogenee e rappresentano l’eccellenza in vari settori di riferimento (imprenditoria, pubblica amministrazione, ricerca, Università, media, terzo settore e libera professione).

E-mail Stampa

"Being" & not "add" digital, corso di presentation design: il calendario della 1° edizione del 2017

Didael KTS ha lanciato il corso di Presentation Design "Being and not add digital", un percorso innovativo che combina efficacia e semplicità, marketing e design. Il corso si rivolge agli imprenditori, ma anche ai docenti, ai dipendenti e funzionari di aziende ed enti pubblici, e a tutti coloro che intendono velocizzare la realizzazione delle presentazioni. 

Pubblichiamo quindi le date della prima edizione 2017 del corso.

Programma:

IncontroDataOrarioModalitàArgomento
W1Venerdì 3 febbraio13.00 - 14.00OnlineIntroduzione al processo di
realizzazione delle presentazioni
W2Venerdì 10 febbraio13.00 - 14.00OnlineLo Slide Master
W3Venerdì17 febbraio13.00 - 14.00OnlineI segreti dei colori
e delle loro combinazioni
LIVE 1Sabato 25 febbraio14.00 - 18.00LiveCreiamo insieme una presentazione
W4Venerdì 3 marzo13.00 - 14.00OnlineQuestion time e spunti in base
a quanto emerso durante l'esercitazione in aula
W5Venerdì 10 marzo13.00 - 14.00OnlineFont, regola dei terzi,
UX Presentation Design
W6Venerdì 17 marzo13.00 - 14.00OnlineHacking Presentation Design, layouting
LIVE 2Sabato 25 marzo14.00 - 18.00LiveFinalizziamo la presentazione,
question time finale, conclusioni

La partecipazione e consigliata ad utenti che hanno già una buona base di competenze nell'utilizzo di Microsoft Powerpoint. Per gli utenti che non hanno sufficiente dimestichezza con questo strumento, si consiglia l'approccio al percorso formativo di livello base, propedeutico al corso di presentation design.

La metodologia adottata prevede un mix di lezioni a distanza (webinar), incontri in aula (live), esercitazioni, community e corsi online della collana Impara Office

Per maggiori informazioni sulle prossime edizioni del corso scrivi a   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , altrimenti iscriviti al corso

 

E-mail Stampa

Didael KTS lancia quattro nuovi corsi a catalogo. Agevolazioni fiscali per le aziende che scelgono l’e-Learning per i propri dipendenti.

Milano, 12.12.2016 - Didael KTS, società specializzata nella creazione di prodotti, soluzioni e consulenza nell’ambito delle Applicazioni Web e dei progetti di e-Learning, rinnova il proprio Catalogo e propone quattro nuovi corsi che saranno disponibili a partire dal mese di gennaio 2017.
“Abbiamo spinto – spiega la Presidente, Gianna Martinengo – sulle tematiche più richieste in questo periodo, ossia la conoscenza approfondita del mondo web e Social e degli strumenti di comunicazione e collaborazione via Pc. Padroneggiare queste competenze significa vantare conoscenze che possono essere spese sia a livello personale, per migliorare il proprio curriculum, sia a livello professionale, per migliorare la propria posizione lavorativa. Inoltre, questi corsi sono un’opportunità per le aziende, in ottica di welfare e responsabilità sociale nei confronti dei propri collaboratori”.

E-mail Stampa

W.W.W. - Women Web Works

 

Progetto di e-learning, che aiuta le donne a professionalizzarsi e ad acquisire nuove competenze - molto richieste dal mercato del lavoro - in ambito digital.

 

Lunedì 28 novembre prossimo, alle ore 18,30 presso il Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro (Via Rovello, 2 – metro Cordusio), si terrà la cerimonia di consegna degli attestati di frequenza alle 60 donne che hanno partecipato al corso di formazione W.W.W. Women Web Works.

Alla consegna degli attestati di frequenza del corso W.W.W. Women Web Works sarà presente l’Assessore Cristina Tajani (Politiche del lavoro e Attività produttive) del Comune di Milano, che ha patrocinato il progetto, gratuito e replicabile. Si ringraziano anche Barclays per aver supportato il progetto e Lenovo, partner tecnologico.

Il corso W.W.W. Women Web Works, che si è svolto all’interno delle aule multimediali dell’Istituto Comprensivo Cardarelli, è nato da un innovativo progetto di inclusione sociale promosso dall’Associazione Donne e Tecnologie (www.donnetecnologie.org), Il modello didattico-organizzativo del corso - che si basa su una metodologia ampiamente sperimentata da Didael KTS in oltre 70 iniziative di innovazione e inclusione digitale per consentire di imparare secondo i propri ritmi e stili di apprendimento (‘Che cos’è, come si fa, prova anche tu’) - prevedeva lezioni frontali, attività di laboratorio guidate da facilitatori, una community per l’approfondimento e la condivisione degli elaborati e l’utilizzo di un ambiente web-based per offrire supporto online all’apprendimento e la comunicazione.

Le 60 donne (prevalentemente over 40, dai 23 ai 66 anni, con scarsa dimestichezza con l’uso di strumenti tecnologici) che hanno partecipato al corso, potranno trasformare così le nuove competenze apprese in campo digital - grazie a un team composto da docenti esperti, un tutor, un facilitatore, un coordinatore didattico e un assistente di laboratorio - in nuove occasioni per accedere, o fare il re-ingresso, nel mondo del lavoro. 

Dichiara l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e CommercioCristina Tajani: “I dati ci restituiscono un’immagine del lavoro milanese sempre più al femminile, qualificato e ‘agile’ e come Amministrazione vogliamo proseguire su questa strada puntando sulla formazione e su politiche di conciliazione. A Milano quasi tre quarti delle donne sono attive perché lavorano o cercano un’occupazione, numeri che collocano la nostra città all’avanguardia anche rispetto al panorama europeo. Le milanesi, rispetto alle lavoratrici del resto del Paese, si impongono inoltre sui profili più professionalizzati e sta in questo la centralità della formazione e del continuo impegno per superare il ‘digital divide’ che esperienze come il corso W.W.W. Women Web Works esaltano, anche e soprattutto in un’ottica di collaborazione tra pubblico e privato”.

Nove miliardi di euro l’anno: è quanto, secondo uno studio della Commissione Europea, potrebbe crescere il PIL europeo se l’occupazione femminile nel comparto digitale raggiungesse gli alti tassi di quella maschile”, ha dichiarato Gianna Martinengo, presidente di Didael KTS e fondatrice dell’Associazione Donne e Tecnologie – “L’aumento della partecipazione professionale femminile in campo digital deve diventare la priorità della politica economica e sociale nel nostro Paese: questa è ormai anche la nostra sfida e il progetto W.W.W. Women Web Works appena concluso va esattamente in questa direzione”, ha concluso Martinengo.

Siamo molto soddisfatti per aver raggiunto l’obiettivo che si era prefisso questo progetto lanciato insieme a Donne e tecnologie” – ha aggiunto Alessandra PerrazzelliCountry Manager per l’Italia di Barclays – “non solo W.W.W. Women Web Works è in linea con quanto promosso dal nostro gruppo a livello globale, ma colpisce dritto al centro di un’area di bisogno sempre più emergente nel nostro Paese, come indicano gli ultimi studi e statistiche sul mondo del lavoro. Per un’istituzione finanziaria come Barclays, è stata un’evidente e concreta possibilità di contribuire allo sforzo di conferire a un maggior numero di donne le competenze digitali e accelerare così la parità di genere nel mondo del lavoro”.

Anche noi di Lenovo siamo molto lieti di sostenere l’Associazione Donne e Tecnologie anche in questo progetto, perchè va nel senso del nostro impegno per promuovere l’inclusione e la diversity, uno dei tratti distintivi della nostra cultura aziendale. – ha commentato Manuela LavezzariMarketing Director Lenovo EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa). “Proprio recentemente, per esempio, abbiamo lanciato una campagna in EMEA, che va sotto il nome di #LenovoWomen e che mira a raggiungere un equilibrio migliore tra i generi nel mondo della tecnologia, e in particolare in Lenovo, dove le donne sono già il 35%, ma – ovviamente - ancora non ci basta”.

Oltre all’Assessore Tajani, parteciperanno alla Cerimonia di consegna degli attestati Alessandra Perrazzelli, Country Manager per l’Italia di Barclays, Maria Luisa Nolli, presidente dell’Associazione Donne e Tecnologie, Gianna Martinengo, ideatrice del progetto, Elizabeth Camerini, HR Chief Of Staff, Business&Project Management di Barclays, Manuela Lavezzari e Guido Terni di Lenovo.

 

Pagina 1 di 42

Archivio