Competenze trasversali

DKTS

Interlocutori:

Gianna Martinengo
Fondatrice e Presidente di Didael KTS

Simone Uberti
Project Manager @ Didael KTS

In aula virtuale per migliorare le vostre competenze trasversali.

16 ore di aula virtuale, lavoro di gruppo e individuale, assignments, test e questionari, letture e approfondimenti, certificato di partecipazione

I CORSI: PRIME PROPOSTE 2022

VIDEOCOMUNICAZIONE EFFICACE

Con la pandemia causata dal Covid-19 sempre più aziende sono ricorse allo smartworking ed alle riunioni online. Nonostante l’allentamento delle restrizioni e il quadro generalmente migliorato rispetto alla prima ondata pandemica non hanno ridotto l’importanza, anzi, sempre crescente che gli strumenti di videocomunicazione hanno assunto nel corso dell’ultimo biennio. L’emergenza ha costretto aziende e professionisti a rivoluzionare il proprio modo di lavorare, con l’adozione dello smartworking, e di comunicare efficacemente online. Da qui l’esigenza di conoscere adeguatamente gli strumenti disposizione e adottare accorgimenti utili a valorizzare la comunicazione. Il corso, dopo un’introduzione generale, si focalizzerà in particolare sulla piattaforma Zoom.

USO PROFESSIONALE DEI SOCIAL MEDIA

Tutti hanno un profilo Facebook o usano Linkedin e principali social media. Ma chi, realmente, conosce le specifiche di questi strumenti e sa sfruttare al meglio, sia a livello personale che professionale? Il presente corso è stato ideato per trasformare la classica funzione dei Social Media in esperienza di qualità, in competenza da utilizzare sul posto di lavoro o da inserire nel proprio curriculum vitae per valorizzarlo.

CYBERSECURITY

Un’analisi del mondo della criminalità informatica per garantire che il personale apprezzi le misure a livello aziendale per la protezione dagli attacchi informatici e il proprio ruolo nel successo di queste misure di difesa. Soprattutto, aiuterà il personale a riconoscere gli attacchi di phishing e a capire quali misure adottare per mitigare l’effetto quando un attacco informatico ha avuto successo. Sottolinea l’importanza di praticare comportamenti sicuri sui social media per impedire ai criminali informatici di estrarre dati personali e aziendali sensibili. Ogni partecipante preparerà il proprio piano di sicurezza informatica personale che lo prepara a entrare nella lotta contro la criminalità informatica.

SAPER NEGOZIARE

Cosa è la negoziazione, i diversi approcci negoziali, il processo negoziale: il conflitto: come nasce e come ognuno di noi lo affronta; gli elementi del negoziato, le trappole cognitive in negoziazione; comunicare e ascoltare efficacemente in negoziazione: la ricerca di bisogni, interessi e soluzioni; problem solving.

FACILITARE I GRUPPI NEL CONFRONTO, NEL CONFLITTO E NEI PROCESSI DECISIONALI

Cosa è e a cosa serve la facilitazione; il facilitatore; le dinamiche nei gruppi; il confronto creativo; il processo partecipativo: gestire la negatività; accompagnare verso la decisione; gestire al meglio il tempo.

MEDIARE CON LE EMOZIONI

(come le emozioni influiscono nella nostra capacità di gestire i nostri conflitti, come possiamo imparare a riconoscerle e a trasformarle in una risorsa utile; come gestire nelle relazioni le emozioni nostre e dell’altro)

GESTIRE LE CONVERSAZIONI DIFFICILI

Comunicare con gli altri senza malintesi e pregiudizi; migliorare il nostro ascolto; come costruire un rapporto empatico: l’ascolto attivo; il conflitto: come nasce e come ognuno di noi lo affronta il loop della comprensione; cambiare punto di vista; come porre le domande per esplorare o per ottenere informazioni e creare una relazione con l’altro.

INTELLIGENZA EMOTIVA NEL POSTO DI LAVORO
Identificare cos’è l’intelligenza emotiva e perché è importante. Trovare i modi per riconoscere e gestire le proprie emozioni. Identificare le tecniche per riconoscere e ispirare le emozioni negli altri. Esaminare l’applicazione dell’intelligenza emotiva sul posto di lavoro. Impostare un piano d’azione per promuovere la propria intelligenza emotiva.

IL DIGITALE LEVA PER L’EMPOWERMENT

Quasi tutti oggi parlano di sostenibilità, scrivono ed investono su ciò che brevemente si qualifica con la parola inglese “green”. Analogamente, quasi tutti oggi esaltano o denigrano – dipende dal punto di vista – ciò che si pensa essere una soluzione onnipresente per ogni problema complesso: l’Intelligenza Artificiale. La nostra visione è che sia nell’ecologia “green” che nell’Intelligenza Artificiale è indispensabile capire bene la differenza fra i componenti (l’anatomia) e le funzioni (la fisiologia). Non basta avere auto elettriche economiche (un componente) per ridurre l’inquinamento (una funzione), esattamente come non basta affidarsi alla genetica (un componente) per risolvere i problemi provocati dai virus sulla salute umana (una funzione). La realtà è molto più complessa, ed in particolare, nel caso della “green economy” dipende molto dalle persone, dalle loro organizzazioni, dai loro progetti condivisi, dalle loro capacità. Sono le persone che fanno le “smart cities”, che si organizzano per emanciparsi dalla povertà o dalle guerre, che cambiano il corso della politica, che determinano il successo (oppure il fallimento) delle possibili “funzioni” del futuro, la fisiologia delle società future. Tutte queste persone sono interdipendenti e – come prevedeva il biologo visionario italiano Francesco Di Castri prima ancora che emergesse Web – operano in modo collettivo e convergente per creare consenso, emancipazione e progetti ecologici attraverso cicli di comunicazione e controllo della conoscenza collettiva. La teoria dell’empowerment – l’acquisizione ed il controllo del potere da parte delle comunità isolate di persone – verrà descritta, esemplificata e documentata rivisitando l’insegnamento di Di Castri sulle società umane storicamente esistenti: quella agricola, quella industriale e quella, attuale, dell’Informazione e della Conoscenza.

GESTIONE DELLO STRESS e WELL-BEING

La gestione dello stress è un’abilità preziosa per i lavoratori di oggi. Molte persone ritengono che le esigenze del posto di lavoro, combinate con le esigenze della casa, siano diventate troppo difficili da gestire. Mentre lo stress sembra essere diventato una realtà inevitabile, con questo corso i partecipanti possono apprendere strategie per gestirlo. Questo corso sulla gestione dello stress include informazioni sui segni di sovraccarico cronico di stress, identificando le azioni che si aggiungono ai livelli di stress delle persone e come implementare azioni per ridurre lo stress malsano e migliorare il ben-essere.

MOTIVARE I DIPENDENTI

I dipendenti che si sentono apprezzati e riconosciuti per il lavoro che svolgono sono più motivati, responsabili e produttivi. Motivare la tua forza lavoro aiuterà i partecipanti a creare un ambiente di lavoro più dinamico, impegnato ed energico mentre imparano a motivare i dipendenti. Ogni dipendente è motivato da cose diverse e riconoscere ciò che motiva ogni persona individualmente è importante per rafforzare la loro connessione con il datore di lavoro e il posto di lavoro, una connessione che ripagherà in numerosi modi positivi. In questo corso, scopri: cos’è la motivazione; teorie motivazionali comuni e come applicarle; e come creare e mantenere un clima motivazionale.

IL RISPETTO SUL POSTO DI LAVORO

La cronaca e alcune ricerche ci dicono che più di un dipendente su tre ha subito atti di bullismo, abusi, molestie o discriminazioni sul posto di lavoro. Questo corso fornisce alle organizzazioni di tutte le dimensioni, in qualsiasi settore, uno strumento standard proattivo per tutti i dipendenti per combattere bullismo, abusi, molestie, discriminazione e inciviltà per una qualità della vita più sicura e produttiva sul posto di lavoro e anche nei loro spazi personali. Il corso definirà e tratterà il bullismo, l’abuso, le molestie e la discriminazione; identificare e affrontare i pregiudizi inconsci; identificare le dinamiche di potere sul posto di lavoro; come intraprendere azioni efficaci; discutere la comprensione e la gestione delle emozioni comuni sul posto di lavoro; parlare degli esiti sulla salute mentale di comportamenti irrispettosi prolungati o non affrontati; e insegnare come promuovere il rispetto sul posto di lavoro.

GAP GENERAZIONALE

Baby boomer. Generazione X. Millennials. Sul lavoro si possono incontrare persone di tutte queste generazioni. E poiché ogni generazione è stata modellata da esperienze diverse, che hanno portato a valori divergenti, potrebbero avere difficoltà ad andare d’accordo. Questo corso esplora il divario generazionale e mostra come le organizzazioni possono fare della diversità un vantaggio. Esamina i termini comuni e le disaggregazioni demografiche, cosa si aspettano le diverse generazioni sul posto di lavoro e quali tecniche di reclutamento attraggono le diverse generazioni. Vengono trattati anche gli strumenti di supporto, come la pianificazione della successione, la leadership, il coaching, il tutoraggio e le strategie di fidelizzazione.

FROM BOSS TO LEADER

Essere a capo di un dipartimento o di un’azienda non rende automaticamente qualcuno un leader. Diventare un buon leader implica nutrire e ispirare il tuo team mentre usi l’intelligenza emotiva, comunicando chiaramente, fornendo feedback efficaci e dando loro fiducia per svolgere bene il proprio lavoro. Scopri come fare tutte queste cose e come dare l’esempio allo stesso tempo.

SELF LEADERSHIP

La self-leadership è l’effetto combinato di assumersi la responsabilità delle nostre azioni, impostare una direzione significativa per le nostre vite e avere il giudizio per gestire le priorità in modo efficiente. I partecipanti impareranno i quattro pilastri della self-leadership, consentendo loro di fare scelte significative e responsabilizzando mentre agiscono. Le sessioni di formazione includono l’uso di tecniche per adattarsi al cambiamento, come raggiungere gli obiettivi, coltivare l’ottimismo e sviluppare buone abitudini.

[wpforms id=”32134″ title=”false”]

Le tue informazioni saranno trattate secondo la nostra Privacy Policy. Compilando il form, accetti di essere contattato da DKTS per comunicazioni di marketing.